“Arte&Gelato”, nella mappa dell’Arte 2020 c’è Luca Caniggia

Il ciclo di personali Arte&Gelato entra nel Padiglione d’Arte Giovane 2020 con la mostra delle opere di Luca Caniggia. Scomporre e ricomporre tra manualità e tecnologia. I frammenti cromo-lineari ricomposti da Caniggia sono un ottimo esempio di ricerca artistica. Il giovane artista, che si muove con libertà e coscienza tra le diverse tecniche a disposizione, accenna al proprio lavoro.
In questo breve video la mostra che oggi è visibile in presenza nella storica Gelateria Colombo a Inveruno.

Inverart – Brera nella Mappa dell’Arte 2020

Ospiti nella limonaia della suggestiva e storica cornice di Villa Verganti Veronesi troviamo i giovani artisti selezionati dall’Accademia di Belle Arti di Brera, a cura del professor Stefano Pizzi.
ecco il saluto del professore alla XVII edizione del Padiglione d’Arte Giovane:

Puntuale come le precedenti edizioni, nonché arricchito da una strategica disseminazione espositiva in diversi spazi del territorio, Inverart 2020 apre i battenti supportato con caparbietà, nonostante il poco felice periodo pandemico, dalla Civica Amministrazione e dalle Officine Creative del Guado che ne garantiscono anche la curatela e l’allestimento.
Ancora una volta gruppi di giovani animeranno le vie di Inveruno arricchendole di freschezza espressiva allietando e contaminando il pubblico e la cittadinanza tutta con la forza della loro creatività.
Come di consueto anche alcuni allievi del Biennio Specialistico della Scuola di Pittura della nostra Accademia sarà presente con le proprie opere testimoniando così il perpetuarsi di un felice gemellaggio culturale tra l’ateneo braidense e questa bella manifestazione.
A loro, a tutti gli altri autori partecipanti e, non ultimi agli organizzatori, sono indirizzati i calorosi auguri di chi scrive.

Prof. Stefano Pizzi
Responsabile relazioni esterne
dell’Accademia di Belle Arti di Brera
Titolare di Cattedra di Pittura

Ecco gli allievi selezionati dall’Accademia di Belle Arti di Brera:
Letizia CarattiniGiacomo GioriBeatrice MajerDavide MeroniFrancesco SchiazzaAlice Zanetta
Clicca per sfogliare il catalogo della XVII edizione (Guado Edizioni)

 

 

Pubblicato in: Arte

In Vino… Ínverart…

In Vino… Ínverart…

Giuseppe Abbati, Giorgio Aquilecchia, Vera Garavaglia, Francesco Oppi, Marco Quaranta, Vito Palladino,
Rocco Monteleone, Emanuela Marrella, Eleonora Corti, Luca Caniggia, Kia Ruffato, Giulia Hulme (Pillo).

Questi i nomi degli artisti che hanno dedicato un disegno a “In vino… Inverart…”.
12 etichette per altrettante bottiglie di vino da collezionare.
Un ricordo indelebile di una edizione davvero speciale di Inverart. Con il vino di Cantina Urbana Milano

Ma anche un modo per sostenere gli amici di Rockantina’s Friends – Inveruno.

Prenota con un messaggio a questo numero la tua cena d’artista: whatsapp 346 8185283

“La XVII edizione di Inverart, in un anno così particolare, si reinventa in una grande esposizione di arte diffusa che abbraccia tutto il Comune di Inveruno grazie agli spazi istituzionali e agli esercizi commerciali. Stavolta l’arte entra nella quotidianità della comunità inverunese; infatti il particolare periodo che stiamo vivendo ha portato a ripensare ad una manifestazione ormai consolidata da tempo, portandola da un unico luogo, quello del conosciuto Padiglione d’Arte Giovane, a tanti spazi espositivi diffondendo così l’arte e la cultura capillarmente nel territorio. L’associazione Rockantina’s Friends ovviamente tiene il passo: rinnova la sua partecipazione e collaborazione alla manifestazione mantenendo così viva l’attenzione su Inverart con un’iniziativa del tutto inedita, dal nome In vino… Inverart. Quest’anno gustosi piatti verranno consegnati direttamente a domicilio, accompagnati da un ottimo vino personalizzato con etichette disegnate da dodici artisti di Inverart: una selezione di opere per ricordare l’evento, sostenere l’arte, ma al tempo stesso sostenere i diversi progetti che Rockantina’s Friends porta avanti.”
(Martino Frigerio – Presidente Rocantina’s Friends)